invia/condividi stampa feed rss

RIAPERTURA BANDO DOTE SCUOLA

RIAPERTURA BANDO DOTE SCUOLA
13/08/2019

QUANDO: dalle ore 12.00 del 2 settembre alle ore 17.00 del 31 ottobre 2019 è prevista la riapertura straordinaria del sistema informatico Regionale di Dote Scuola - a.s. 2019/2020 - per la presentazione delle domande relativa alla componente "Acquisto libri di testo e/o dotazioni tecnologiche". 
>> materiali ammessi all'acquisto (file Pdf, 290 KB)
  
COSA: Si tratta di un aiuto finanziario destinato agli studenti residenti in Lombardia, iscritti e frequentanti le Scuole Secondarie di primo grado (ex medie) e secondarie di secondo grado (classi prima e seconda), statali e paritarie, e gli istituti di Istruzione e Formazione Professionale (IeFP) - classi prima e seconda). 
>> descrizione sintetica (file Pdf, 215 KB)

REQUISITI: il nucleo familiare richiedente deve avere una certificazione ISEE di importo non superiore a €. 15.749,00 (il certificato ISEE si ottiene presso i CAF - Centri Assistenza Fiscale e deve essere stato richiesto dopo il 15 gennaio 2019).

QUANTO: Gli importi dei contributi variano dai 90,00 ai 240,00 euro a seconda della fascia ISEE di appartenenza e all’ordine e grado di scuola frequentata.

COME: Da quest'anno Regione Lombardia ha definito nuove modalità per richiedere la Dote Scuola. Le domande dovranno essere presentate unicamente via internet utilizzando l'apposito Portale di Regione Lombardia (http://www.bandi.servizirl.it) a cui si potrà accedere esclusivamente autenticandosi tramite SPID o CNS/CRS:

SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale: maggiori informazioni si potranno ottenere presso spazio Regione Lombardia o sul portale dedicato o sull’informativa regionale
CNS – Carta Nazionale dei Servizi o CRS – Carta Regionale dei Servizi e PIN (si dovrà essere in possesso di un PC con collegamento internet, un lettore della Smart card e PIN).  
I genitori che dispongono di SPID o di CNS/CRS con il relativo PIN potranno completare la domanda direttamente da casa, senza necessità di recarsi in Comune per la trasmissione, in quanto questi sistemi garantiscono l’autentificazione.