invia/condividi stampa feed rss

Conciliazione dei verbali di contravvenzione al Codice della strada

Il verbale di accertamento

In caso di contravvenzione al Codice della strada, l'infrazione viene contestata immediatamente al trasgressore e verbalizzata.

In alcuni casi la contestazione immediata non è possibile; in questo caso il Verbale di Accertamento verrà notificato successivamente al trasgressore, presso la sua residenza o, in caso di persona giuridica, presso la sua sede legale.

Termini

Il trasgressore ha 60 giorni di tempo dalla data della contestazione o della notifica per il pagamento o per presentare ricorso.

Modalità di Pagamento

Il pagamento può essere effettuato:

  • presso la Banca Popolare di Sondrio - Fialiale di Almè - Via Campofiori n. 36

mediante conto corrente postale n.42925081 intestato a: Unione dei Comuni di Almè e Villa d'Almè - Corpo Polizia Locale - Servizio Tesoreria - 24011 - ALMè;

  • mediante vaglia postale.

Nel pagamento con conto corrente postale o vaglia postale occorre indicare:

  • targa e tipo del veicolo;
  • data e luogo dell'infrazione;
  • numero dell'Avviso o del Verbale.

Il Ricorso

Con il ricorso il cittadino contesta la violazione che gli è stata addebitata. Solitamente si fa ricorso quando:

  • il tipo di veicolo indicato nel verbale è errato;
  • la targa del veicolo è errata;
  • la notifica non è avvenuta nei termini di legge;
  • le generalità del trasgressore non sono esatte;
  • il verbale si riferisce ad un veicolo che, al momento dell'infrazione, non era più di proprietà.

Il cittadino, a sua scelta, può ricorrere:

  • al Prefetto del luogo dove è stata commessa l'infrazione presentando ricorso al Comando cui appartiene l'agente accertatore;
  • al Giudice di Pace, sempre del luogo della commessa infrazione, presentando ricorso direttamente alla sua sede

Ufficio competente: Comando Polizia Locale