invia/condividi stampa feed rss

PIANO NEVE

spargisale

 

--> SCARICA IL PIANO NEVE

 

Il Piano Neve è l'insieme delle attività adottate dall'Amministrazione Comunale per garantire la viabilità e la sicurezza in caso di formazione di ghiaccio o precipitazioni nevose. 

Le effettive condizioni che si possono creare a seguito di una precipitazione a carattere nevoso non sono prevedibili con certezza in quanto connesse a molteplici fattori metereologici: temperatura e condizione del fondo stradale (asciutto, bagnato, ghiacciato…), temperatura atmosferica e della neve durante la precipitazione e nelle fasi successive (pochi gradi possono cambiare radicalmente la condizione del manto nevoso e quindi la sua rimozione, una veloce schiarita notturna al termine della precipitazione può portare alla formazione di ghiaccio consistente), intensità e durata della precipitazione, periodo e orario della precipitazione, umidità dell’aria (con formazione di ghiaccio in alcune zone anche in giornate serene). 

Conseguentemente le modalità operative di intervento devono essere adeguate di volta in volta alle condizioni atmosferiche riscontrate. 

Il Piano si articola su fasi di intervento e sono previsti servizi diversi a seconda dell’entità del fenomeno. Anche la viabilità coperta dei mezzi spalaneve cambia a seconda dell’entità della precipitazione.

 

DISPOSIZIONI PER I CITTADINI

Come in ogni situazione di difficoltà è importante il contributo di tutti.

Alcuni nostri concittadini hanno dato la disponibilità a spalare i passi pedonali pubblici ma tutti siamo chiamati al rispetto di alcune norme dettate dal buonsenso, dal senso civico e, non di meno, dalla normativa:

 

1)      Proprietari e amministratori degli immobili che si affacciano sul suolo pubblico sono invitati a sgomberare la neve dai marciapiedi per rendere praticabile lo spazio necessario a consentire il transito dei pedoni antistante le rispettive proprietà, nonché a spargere sale in caso di gelate e liberare le caditoie stradali dagli accumuli di neve per favorire il deflusso dell’acqua di fusione;

2)      Proprietari e amministratori sono tenuti ad assicurarsi della resistenza dei tetti, con l’obbligo di togliere il ghiaccio che si forma sui tetti, sulle balconate e in altre sporgenze degli edifici, su piante e arbusti che possano costituire pericolo per l’incolumità pubblica usando le precauzioni necessarie a prevenire il pericolo per i passanti;

3)      Senza autorizzazione del Comune è vietato depositare su area pubblica la neve proveniente dallo sgombero di proprietà private;

4)      Sulle strade e vie interessate dalle operazioni di rimozione della neve potranno essere vietati il transito e la sosta di tutti i veicoli durante i lavori di sgombero (i divieti verranno resi noti con la collocazione di apposita segnaletica). Sarebbe comunque opera di buonsenso evitare di parcheggiare nelle vie strette e/o ad elevata pendenza quando sono previste forti nevicate;

5)      In caso di nevicate, la circolazione lungo le strade in cui è posizionata la segnaletica stradale di obbligo catene è consentita esclusivamente ai veicoli con catene o gomme da neve.

 

A fianco di queste prescrizioni (che tutti siamo chiamati a rispettare, per alleviare il disagio proprio e altrui), è opportuno ricordare anche alcuni consigli sempre utili. Si tratta di precauzioni elementari che richiedono qualche piccolo sacrificio ma possono concretamente contribuire a contenere difficoltà e problemi che inevitabilmente si generano in situazioni di questo tipo:

a)      durante le nevicate, se possibile, è preferibile non usare l'auto privata e viaggiare invece con i mezzi pubblici (il restringimento delle carreggiate, le condizioni del manto stradale e la diminuzione delle velocità portano inevitabilmente al congestionamento del traffico, aumentando il rischio di tamponamenti e intralciando il lavoro dei mezzi spargisale e spartineve);

b)     in caso di utilizzo della macchina, è bene portare sempre a bordo le catene (avendo ripassato le modalità di montaggio) e se necessario montarle (prima di essere in evidente difficoltà);

c)      mantenere sempre una condotta prudente alla guida, limitando la velocità anche al di sotto dei limiti previsti dal codice stradale;

d)     per i pedoni evitare il transito nelle zone alberate e sotto cornicioni di gronda ricoperti da cospicui strati di neve.