6 Giugno 2022

Si avvisa la cittadinanza che nelle notti di seguito indicate verranno effettuati interventi adulticidi di disinfestazione contro la zanzara tigre:

  • tra il 21 ed il 22 giugno 2022
  • tra il 19 ed il 20 luglio 2022
  • tra il 23 ed il 24 agosto 2022
  • tra il 20 ed il 21 settembre 2022

In caso di pioggia l’intervento adulticida verrà spostato al primo giorno lavorativo utile.

Gli interventi adulticidi sono da condurre con l’obiettivo di abbassare prontamente la densità della zanzara tigre.
I trattamenti saranno rivolti alla vegetazione (siepi, cespugli, arbusti) fino ad una fascia di sicurezza di circa tre metri in altezza.

Per tali tipi di interventi risultano particolarmente adatti i piretroidi dotati di potere abbattente, registrati dal Ministero della Sanità. Verranno impiegati i formulati dotati di minore tossicità e senza solventi (ad es. xilene e toluene).

Sul territorio verranno effettuati anche interventi antilarvali, sui focolai che non possono essere eliminati e nei quali permane l’acqua. É il caso tipico delle caditoie stradali (tombini) e dei pozzetti di raccolta delle
acque piovane.Per i trattamenti verrà utilizzato il prodotto AQUATAIN, prodotto unico di nuova generazione, agisce per azione fisiomeccanica con un’efficacia di almeno 4 settimane. In conformità alle vigenti normative non risulta pericoloso per la salute e non ha effetti negativi sull’ambiente acquatico.
Saranno effettuati n. 7 interventi antilarvali. I tombini trattati verranno segnalati con bomboletta spray di colori diversi per ogni intervento:

  • 12/05/2022 Rosso
  • 31/05/2022 Bianco
  • 16/06/2022 Giallo
  • 14/07/2022 Verde
  • 11/08/2022 Arancione
  • 13/09/2022 Azzurro
  • 03/10/2022 Grigio

Per non vanificare o ridurre l'efficacia di tali interventi, si raccomanda a tutta la cittadinanza di prestare attenzione alle buone condotte di comportamento utili al contrasto della diffusione delle zanzare:

  • non abbandonare oggetti e/o contenitori che possano raccogliere acqua piovana;
  • procedere al regolare svuotamento di oggetti e contenitori situati nelle proprie aree private (giardini, cortili, terrazzi, ecc.);
  • sistemare tutti i contenitori e altri materiali (es. teli di plastica) in modo da evitare la formazione di raccolte d’acqua in caso di pioggia;
  • chiudere con coperchi a tenuta o con rete zanzariera a maglie strette fissata e ben tesa gli eventuali serbatoi d’acqua, per esempio i bidoni necessari per la raccolta dell’acqua piovana;
  • tenere puliti i cortili, i giardini e le aree aperte da erbacce, sterpi e rifiuti di ogni genere ed eventualmente recintarli in modo da impedire lo scarico di immondizie e di altri rifiuti, provvedendo al regolare sfalcio dell’erba e delle siepi, sistemandoli, inoltre, in modo da evitare il ristagno delle acque meteoriche o di qualsiasi altra provenienza;
  • assicurare lo stato di efficienza degli impianti idrici dei fabbricati, dei locali annessi e degli spazi di pertinenza, onde evitare raccolte d’acqua stagnante;
  • introdurre pesci in presenza di laghetti.