7 Marzo 2022

In questi giorni diverse persone ci hanno contattato per sapere quali canali utilizzare per aiutare la popolazione Ucraina affranta dalla guerra.

Poco dopo l’inizio del conflitto anche nella nostra provincia bergamasca si sono attivate numerose realtà e già da alcuni giorni sono notevoli le mobilitazioni di sostegno e solidarietà.

Tenuto conto delle complessità nel recapitare i beni di prima necessità direttamente in Ucraina, come esplicitato nei giorni scorsi anche dal Direttore di Caritas Bergamasca don Roberto Trussardi, abbiamo deciso - attraverso la redazione di un semplice volantino - di suggerire alcune modalità di donazione sicure e dirette.

Nel prossimo fine settimana la Caritas di Villa d’Almè organizzerà una raccolta fondi presso la “Sala dell’Annunciazione” (a fianco della Chiesa Parrocchiale) che sarà accessibile sabato 12 marzo dalle 16.00 alle 18.00 e domenica 13 marzo dalle 8.00 alle 12.00 e dalle 17.30 alle 19.00; quanto raccolto sarà consegnato alla Caritas Diocesana di Bergamo.La Caritas Diocesana ha inoltre avviato una raccolta fondi, in collaborazione con Fondazione Comunità Bergamasca e L’Eco di Bergamo.

L’Associazione Nazionale Comuni Italiani (ANCI), insieme a Croce Rossa Italiana, UNICEF, UNHCR e con il sostegno di RAI per il Sociale hanno, invece, avviato una raccolta fondi telefonica, chiamando o inviando un messaggio SMS al numero 45525.

Tutti i riferimenti di queste iniziative sono disponibili sul sito del Comune nell’apposita sezione dedicata, dove è possibile pure prendere visione di altre importanti informazioni legate all’emergenza. Confidando nell’aiuto e nella solidarietà di molti, Vi ringraziamo per l’attenzione.

- SOSTENIAMO L'UCRAINA -  GLI AIUTI

  • "Un aiuto per l'Ucraina"

A pochi giorni dall’aggressione armata della Russia nei confronti dell’Ucraina viene lanciata la sottoscrizione «Un aiuto per l’Ucraina», una raccolta fondi a favore della popolazione ucraina. L’iniziativa è promossa da Caritas diocesana bergamasca, L’Eco di Bergamo e dalla Fondazione della Comunità bergamasca. La raccolta fondi è destinata all’accoglienza di donne, bambini, anziani che sono costretti a lasciare le proprie case, a causa della guerra.

Per chiunque volesse dare il proprio contributo: https://dona.caritasbergamo.it/crisi_ucraina/

È possibile donare attraverso bonifico:

INTESTATO A: FONDAZIONE DELLA COMUNITÀ BERGAMASCA ONLUS CAUSALE: EROGAZIONE LIBERALE – EMERGENZA UCRAINA BANCA: BANCA INTESA

IBAN: IT 58 U 03069 09606 100000185910 Swift/Bic: B C I T I T M M

In allegato immagine con i riferimenti

  • Raccolta fondi a favore dell'Ucraina a cura della Caritas di Villa d'Almè: due giornate presso la Sala dell'Annunciazione (vicino alla Chiesa Parrocchiale) per donare. Sabato 12 marzo dalle 16 alle 19, domenica 13 marzo dalle 8 alle 12 e dalle 17.30 alle 19. Locandina allegata
  • "I Comuni italiani per l'Ucraina": Anci aderisce alla campagna straordinaria di raccolta fondi in soccorso alla popolazione ucraina lanciata da Croce Rossa Italiana, Unicef e Unhcr con il sostegno della RAI. Locandina allegata

 

-  ALCUNE INFORMAZIONI UTILI - 

Consolato Generale di Ucraina a Milano:  Il Consolato Generale di Ucraina a Milano ha attivato un ufficio per raccogliere le segnalazioni di tutte le persone provenienti dall'Ucraina: se si è conoscenza di persone in arrivo o arrivate dall’Ucraina è importante aiutarle e segnalare la loro presenza sul territorio italiano. A questo scopo, il consolato ucraino ha messo a disposizione l’indirizzo mail: milanoconsolato1@gmail.com. La comunicazione deve essere corredata dai dati essenziali (nome, cognome, data di nascita, contatti mail e telefonici, richieste di eventuale soluzione alloggiativa o comunicazione di ospitalità presso strutture, associazioni o familiari). Con queste prime informazioni il Consolato potrà raccogliere anche tutte le eventuali richieste di supporto.

ATS Bergamo:L’Agenzia di Tutela della Salute di Bergamo è entrata nella fase operativa per l’accoglienza dei profughi provenienti dall’Ucraina. 

Restano valide le indicazioni già diffuse in precedenza per cui ATS Bergamo è responsabile della prima visita medica con valutazione anamnestica e tampone antigenico per la diagnosi di Covid-19 (cui seguiranno eventuali provvedimenti di isolamento).

Verrà effettuata pure una verifica dello stato vaccinale dei singoli (oltre al Covid, anche morbillo/pertosse/rosolia, anti difterite/tetano/pertosse) ed eventualmente verranno proposte le vaccinazioni del caso. Per maggiori informazioni: https://www.ats-bg.it/contenuto-web/-/asset_publisher/ddZS7DDgwQZZ/conte...