A chi è rivolto

Alle imprese che devono manomettere il suolo pubblico.

Descrizione

Per manomissione del suolo pubblico si intende qualsiasi alterazione apportata alla sede stradale, alle infrastrutture od agli impianti posti al di sotto di essa. Sono quindi manomissioni del suolo pubblico gli scavi stradali, la rimozione dell'asfalto, della pavimentazione o dei cordonati,  la sostituzione o rifacimento del piano stradale, il passaggio sotto la sede stradale di tubazioni, cunicoli, condotte o simili, la rimozione dei sostegni dei segnali stradali, degli impianti di illuminazione o degli elementi di arredo urbano.

La sede stradale comprende la carreggiata atta al transito dei veicoli, le aree di sosta, le aree destinate al transito pedonale o ciclabile, le isole spartitraffico, i salvagente, le banchine, i fossi di guardia, le scarpate, le cunette e le fasce di pertinenza.
Per suolo pubblico si intendono sia le aree di proprietà pubblica destinate alla circolazione veicolare, pedonale o ciclabile che le aree di proprietà privata soggette al pubblico transito.

Come fare

Manomissione ordinaria
Chi intende effettuare la manomissione della sede stradale ad uso pubblico deve preventivamente ottenere l'apposita Autorizzazione prevista dalle norme del Codice della Strada.

L'Autorizzazione per l'esecuzione di una alterazione del suolo pubblico è un atto con validità temporanea ed implica il pagamento di una tassa per l'occupazione del suolo pubblico determinata in base alla superficie ed al periodo di occupazione. In caso di mancato pagamento della tassa l'Autorizzazione non ha alcuna validità.
L'Autorizzazione è rilasciata, per le strade poste fuori dei centri abitati, dall'Ente proprietario della strada, mentre per le strade ricadenti nei centri abitati è sempre rilasciata dal Comune, previo nulla osta dell'Ente proprietario se diverso dal Comune. Il Comune è l'Ente competente al rilascio dell'Autorizzazione anche per le strade private aperte al pubblico transito.
L'Autorizzazione può essere richiesta dal committente dei lavori o dal legale rappresentante o titolare della ditta esecutrice i lavori. Per lavori eseguiti da condomini l'Autorizzazione può essere richiesta dall'Amministratore Condominiale.
Allegata alla richiesta, che deve contenere i dati dell'impresa esecutrice dei lavori, il periodo di esecuzione dei lavori, l'indicazione esatta della posizione in cui verranno eseguiti i lavori, deve essere presentato uno schema che specifichi a lunghezza e larghezza esatta in metri lineari dell'area oggetto dei lavori, comprensiva dei depositi dei materiali per i mezzi e le attrezzature.

Manomissione d'urgenza
Per far fronte a situazioni di emergenza quali guasti di impianti sotterranei, rotture di condutture, cedimenti del suolo stradale, o comunque quando si tratti di lavori stradali di particolare urgenza, occorre tempestivamente e senza ritardi far pervenire all'Ufficio Tecnico Comunale una comunicazione, non in bollo, con la descrizione dei lavori da eseguire e le motivazioni che ne hanno comportato l'esecuzione d'urgenza.

Una volta superata l'urgenza, se i lavori dovessero protrarsi nel tempo, è necessario presentare una domanda ordinaria di manomissione seguendo la prassi normale.

Cosa serve

Effettuare la richiesta di autorizzazione preventiva.

Cosa si ottiene

L'accesso al servizio Richiesto.

Tempi e scadenze

Nessuna Scadenza

Non sono presenti scadenze.

Costi

La domanda di manomissione va presentata con marca da bollo da € 16,00. Un'altra marca da bollo da € 16,00  va posta sull'autorizzazione. L'autorizzazione è soggetta al pagamento della tassa di occupazione del suolo pubblico rapportata al tempo e alla superficie di suolo pubblico interessato dall'intervento ed anche al pagamento dei diritti di segreteria.
Spesso è richiesto un deposito cauzionale, restituito a lavori ultimati, basato sulle dimensioni della manomissione, che garantisca l'Amministrazione pubblica che il ripristino della proprietà pubblica sia eseguito a regola d'arte.

La manomissione d'urgenza non è una richiesta, ma una comunicazione, per cui è esente da bolli, tasse e cauzione. Nel caso però che l'intervento poi si protragga nel tempo, la manomissione d'urgenza deve essere ricondotta nella prassi dell'autorizzazione ordinaria con pratica successiva.

Accedi al servizio

Clicca qui per prenotare un appuntamento:

Prenota Appuntamento

Condizioni di servizio
Contatti

Ultimo Aggiornamento

15
Nov/23

Ultimo Aggiornamento